TORTELLI DI SAN GIOVANNI per i QUANTI MODI DI FARE E RIFARE  ♦♦  ΤΟΡΤΈΛΛΙ ΤΟΥ ΑΗ-ΓΙΑΝΝΗ, για τους QUANTI MODI DI FARE E RIFARE
IL LABORATORIO DI MM_SKG
IL LABORATORIO DI MM_SKG
  • Valuta questa ricetta!
  • La tua valutazione
Valutazione globale 0 0 valutazioni

Ingredienti

  • 100 gr αλεύρι κίτρινο,
  • 100 gr αλέυρι γοχ,
  • 100 gr σωταρισμένα σέσκουλα,
  • 200 gr ρικόττα,
  • 200 gr μοτσαρέλα φρέσκια,
  • 24 giugno, un paio di giorni dopo il solstizio d' estate, e nella festa religiosa insinuano antichi riti pagani, riguardanti l' arrivo dell' estate. La notte a cavallo tra 23 e 24 giugno, si svolgono vari riti in campagna, che sono sempre relativi al fuoco, all' acqua e ai campi. Un rito importante, era di accendere grandi falò in ogni rione e cercare poi di saltare sopra, azione che rappresentava la purificazione con il passagio dal fuoco, che bruciava mali e negativit di ogni genere, accumulati durante la stagione fredda. Altro rito, era "il battesimo di San Giovanni"; la gente, ma anche gli animali si bagnavano in fiumi, laghi, nel mare o semplicemente si arrotolavano nudi nei prati o si avvolgevano in lenzuola intrisi di rugiada notturna - ad la ros da ‘ad San Zv n in dialtetto! Questa rugiada notturna, si credeva di avere propriet curative o addiritura magiche. Nella notte di 24 giugno raccoglievano le noci acerbe per preparare il nocino, erbe con propriet curative (arnica, verbena, artemisia) ma anche erbette (bietole, radicchi dolci, ortiche) le quali utilizzavano per la farcitura dei tortelli della festa. E sorprendente che incontriamo più o meno gli stessi riti anche nella tradizione greca (falò, gettare oggeti in un vaso contenente acqua dal pozzo e poi il giorno dopo levarli dall' acqua ed indovinare il destino e chi sar lo sposo per le donne nubili, raccolta di erbe aromatiche) e perdippiù la festa di San Giovanni coincide è viene festeggiata allo stesso giorno (24 giugno).
  • 2 persone Difficolt : media
  • 2 uova
  • 100 gr di farina di grano duro,
  • 100 gr di farina 00,
  • 1 pizzico di sale.
  • 100 gr di bietole saltate
  • 200 gr di ricotta,
  • 200 gr di mozzarella,
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato,
  • 100 gr di bietole lessate (o saltate in padella, come ho fatto io), occorrono ca. 300 gr di fresche. Come ho gi detto, io ho preferito utilzzare le bietole, ma vanno lo stesso bene spinaci, amaranto, ortica. Pulite le erbe, lavate e sgocciolate bene. Prendete un tegame largo e fondo e portatelo sul fuoco. Quando sar riscaldato, versateci gradatamente le erbe e fatele appassire, mescolando ogni tanto con una spatola. Lasciate cuocere per qualche miuto, fino ad evaporare l' acqua rilasciata. Versatele in un colapasta e lasciate raffreddare e sgocciolare.

Istruzioni

Commenti

Iniziare sessione or Registra per scrivere un comento.