Involtini di verza ripieni al tonno (vapore)
andydr68
andydr68

Involtini di verza ripieni al tonno (vapore)

  • Valuta questa ricetta!
  • La tua valutazione
Valutazione globale 0 0 valutazioni

Ingredienti

  • Foglie di verza grandi 8 circa 250 gr
  • Mollica di pane 50 gr
  • Latte p acqua 5ml
  • Tonno al naturale 400 gr
  • Cipolla bianca 1
  • aglio 1 spicchio
  • Prezzemolo 1 rametti
  • scorza grattugiata di un limone 30 gr
  • olio di oliva 30 ml
  • Vino bianco 50 ml
  • Sale grosso
  • Sale fino
  • Pepe q.b.

Istruzioni

    Sbricioliamo la mollica di pane in una ciotola .
    Bagniamo con del latte intiepidito e aspettiamo qualche minuti che si ammolli.
    Intanto laviamo le foglie di verza in abbondante acqua fredda, sgoccioliamo e asciughiamo.

    Portiamo a bollore una capiente pentola con 2 litri di acqua salata.

    RIPIENO: Scottiamo le foglie di verza 3 minuti poi le tiriamo fuori e le asciughiamo su un telo.
    Sgoccioliamo il pane e lo mettiamo in una terrina e aggiungiamo il tonno ben sgocciolato dal suo liquido.
    Tamponando con carta assorbente il tonno.
    Sminuzziamo con una forchetta .
    Tritiamo finemente aglio, cipolla e prezzemolo ben puliti e rosoliamo qualche minuto in un tegame con un cucchiaio di olio.

    Mescoliamo il tonno con la mollica di pane strizzata e aggiungiamo il trito aromatico.

    FACCIAMO GLI INVOLTINI:
    Disponiamo ogni foglia sul piano di lavoro e mettiamo al centro il ripieno di tonno.
    Arrotoliamo e fermiamo con spago da cucina ogni involtino.
    Poi mettiamo nel cestello per la cottura a vapore.

    COTTURA AL VAPORE:
    Sistemiamo il cestello in una casseruola dove l’acqua sfiori sufficientemente il cestello e aromatizziamola con vino e scorza di limone.
    Portiamo a bollore e lasciamo cuocere per almeno 15 minuti.

    Terminata la cottura togliamo lo spago e serviamo gli involtini aggiustando di sale e con un filo di olio crudo.

    Il vantaggio sotto il punto di vista nutrizionale è che i nutrienti degli ingredienti non si diluiscono bollendo direttamente nell’acqua ma vengono cotti in maniera uniforme con il vapore.

    L’importante quando riempite il cestello o la pentola sottostante non tocchi eccessivamente il cestello, sopratutto mentre bolle ma faccia si che il vapore avvolga l’alimento e l’acqua non asciughi prima della fine della cottura.
    A rendere ancora più pregiata la maniera di cuocere al vapore è il modo di usare aromi e sapori da mettere nell’acqua che useremo per la sua cottura, in questa ricetta ne faccio un esempio.

    Insomma avremo cosi maniera pratica, economica e sana di cuocere le verdure in poco tempo, di solito ci vogliono circa 10/15 minuti e le verdure sono pronte!

Commenti

Iniziare sessione or Registra per scrivere un comento.