Frittelle di fagioli e pomodori secchi.

È una ricetta semplice e molto versatile.
Può essere fatta con qualsiasi tipo di verdura lessa e arricchita con semi, cereali dando sfogo alla propria fantasia. Io oggi avevo i fagioli lessi e avendo il marito vegano cerco sempre di dare una carica proteica alle mie ricette. Può essere consumata calda o fredda adatta come secondo oppure come snack o a un brunch. Buon appetito .
corci30
corci30

Frittelle di fagioli e pomodori secchi. È una ricetta semplice e molto versatile. Può essere fatta con qualsiasi tipo di verdura lessa e arricchita con semi, cereali dando sfogo alla propria fantasia. Io oggi avevo i fagioli lessi e avendo il marito vegano cerco sempre di dare una carica proteica alle mie ricette. Può essere consumata calda o fredda adatta come secondo oppure come snack o a un brunch. Buon appetito .

  • Valuta questa ricetta!
  • La tua valutazione
Valutazione globale 5 1 valutazioni

Ingredienti

  • 200 gr di fagioli lessi
  • Pomodori secchi sottolio un barattolo
  • Olio di arachidi qb.
  •  
  • Pastella
  • Acqua gassata qb.
  • Farina qb.

Istruzioni

    1. Prendere i fagioli lessi e metterli in un mixer con un cucchiaino di olio.

    2.scolare i pomodori secchi e sciacquarli bene dopodiché metterli nel mixer insieme ai fagioli e tritare fino ad ottenere un composto omogeneo e appiccicoso.

    3. A parte preparare una pastella con acqua gassata e farina bianca fino ad ottenere una pastella tirata.

    4. Mischiare il composto di fagioli e pomodori secchi alla pastella e mescolare fino ad ottenere un impasto ne' troppo duro ne troppo liquido deve essere umido.

    5. Mettere un pochino di olio di arachidi in una padella antiaderente e quando l'olio e' abbastanza caldo versare un cucchiaio del composto nella padella cercando di dare poi col cucchiaio una forma circolare tipica delle frittelle. Quando la frittella si stacca dalla padella giratela e cuocete dall'altro lato fino a che non forma una crosticina. Toglierla e metterla a scolare in un piatto con la carta assorbente. Continuare così con tutto il resto dell'impasto.

    6. Servitela come più vi piace aggiungendo qualche tocco di fantasia a seconda dell'occasione in cui decidete di servirla.

    BUON APPETITO !

Commenti

Iniziare sessione or Registra per scrivere un comento.