Farifrittata ai porri - Ingredienti: 100 g farina di ceci 50 g farina integrale 300 ml acqua 2 porri una manciata di prezzemolo olio EVO sale  Versate le due farine in una terrina e unite l’acqua a poco a poco mescolando fino ad ottenere un composto omogeneo senza grumi. Aggiungete un generoso pizzico di sale e lasciate riposare almeno mezz’ora. Nel frattempo soffriggete i porri a rondelle con un po’ d’olio e un pizzico di sale. Una volta cotti e intiepiditi mescolateli alla pastella, aggiungete il prezzemolo e versate il tutto in una padella unta d’olio, esattamente come per la frittata di uova. Fate rapprendere bene e dorare da entrambi i lati facendo attenzione quando la rigirate (con un piatto o un coperchio) perchè è piuttosto fragile e tende a rompersi. Io di solito la servo con contorno di insalata di pomodori che ci sta benissimo.
Crocchette di patate al forno - Ingredienti per 15/20 crocchette: 600 g di patate 40 g circa di farina di ceci erba cipollina e/o prezzemolo fresco  pangrattato sale alle erbe olio EVO  Bollite le patate in acqua con tutta la buccia, scolatele, sbucciatele e lasciatele raffreddare completamente.  Passatele con lo schiacciapatate, aggiungete un po’ di sale alle erbe in base ai gusti e abbondante erba cipollina o prezzemolo fresco tritati (ma anche tutti e due!). Impastate bene e formate con le mani delle piccole crocchette. Fate una pastella semiliquida con la farina di ceci e circa 80 ml d’acqua, bagnatevi le crocchette e passatele poi nel pangrattato. Versate un po’ d’olio in una teglia ricoperta di carta forno, fatevi rotolare le crocchette in modo che l’impanatura si impregni uniformemente di olio (non troppo ma un po’ ci vuole altrimenti non si forma la crosticina croccante). Infornate a 200 C° fino a doratura.
Bocconcini di patate con paté di ceci e capperi - Ingredienti: 250 g di ceci secchi 4 cucchiai di capperi sotto sale 4 cucchiai di olio EVO il succo di mezzo limone 1 spicchio d’aglio 1 Kg di patate lesse  Cuocete i ceci in acqua senza sale dopo averli ammollati per circa 24 ore e poi frullateli insieme ai capperi ben sciacquati, l’olio, il limone e l’aglio. Aggiungete un po’ d’acqua di cottura dei ceci fino ad ottenere un patè denso e morbido. Lessate le patate con la buccia, pelatele e tagliatele a fettine regolari, disponetele su un piatto e salatele leggermente. Mettete sopra ogni fettina un cucchiaio di paté di ceci e completate con pezzetti di cappero e un filo d’olio. Piatto da gustare freddo, ottimo per antipasti e aperitivi!
Il pesce felice (paté di ceci e capperi) - Ingredienti: Per il patè: 240 g di ceci cotti ben scolati 2 cucchiai di tahin (crema di sesamo) 3 cucchiai di maionese veg 1 cucchiaio di senape dolce 1 cucchiaio scarso di capperi sotto sale il succo di mezzo limone mezzo spicchio d’aglio (fac.) Per la decorazione: una carota una zucchina timo o origano secco  Dissalate i capperi sciacquandoli bene e mettendoli a bagno in un po’ d’acqua per almeno un’ora. Poi frullate tutti gli ingredienti fino a formare una crema/purè piuttosto densa (eventualmente aggiungete un filino d’acqua). Adagiatela al centro di un piatto ovale e dategli la forma di un pesce aiutandovi con le mani per definire i contorni e con il dorso di un cucchiaino per livellare la superficie. Pulite bene le eventuali tracce che rimangono ai lati del piatto. Tagliate la carota a metà per lungo e poi a mezze rondelle, con un pelapatate tagliate la buccia verde delle zucchine a strisce sottili. Usate le mezze rondelle di carota per fare le squame e le strisce di zucchine per i contorni, la testa e la coda. L’occhio è un cappero ma va bene anche un’oliva. Spolverate le squame-carote con un po’ di timo o origano e condite a piacere con un filo d’olio EVO. Servite freddo come antipasto. Il sapore ricorda molto quello del patè di tonno ed è perfetto da spalmare sui crostini di pane.
Spaghetti di zucchine al pomodoro - Ingredienti per due porzioni abbondanti: 3 zucchine grosse 300 g pomodori piccadilly 10 foglie di basilico 15 g mandorle (o pinoli) 1 spicchio d’aglio 2 cucchiai di olio EVO sale q.b.  Lavate le zucchine e con l’apposito pelapatate dentellato (vedi foto a fianco) ricavate gli“spaghetti” passandolo per lungo. Alla fine dovrà rimanere solo il torsolo centrale con i semi che potrete utilizzare per altre preparazioni. Preparate il sugo frullando grossolanamente i pomodori con il basilico, le mandorle, l’aglio, l’olio e un pizzico di sale. Salate leggermente gli spaghetti di zucchine, unite il sugo e mescolate bene nei piatti. Guarnite con basilico fresco e servite subito.
Paté di sedano e prezzemolo con mandorle e noci - Ingredienti per un barattolo: 50 g foglie di sedano 25 g prezzemolo 50 g mandorle pelate 25 g gherigli di noci 50 g olio EVO 50 g acqua 1 spicchio d’aglio sale q.b.  Semplicissimo: riponete tutti gli ingredienti in un mixer piuttosto potente e frullate fino ad ottenere una consistenza cremosa, a piacere potete aggiungere ancora un po’ d’olio o acqua. In frigo, in un barattolo chiuso, si conserva per diversi giorni e dopo qualche ora diventa più compatto. PS: se il vostro sedano dovesse avere poche foglie potete usare anche i gambini più teneri
Couscous crudista di cavolfiore - Ingredienti per 4/6 persone:foto ape 6 marzo 2 un cavolfiore bianco medio 250 g pomodorini pachino 2 o 3 carote (oppure zucca cruda grattugiata) 3 cipollotti freschi un cuore di sedano (la parte interna più chiara e tenera) prezzemolo (opzionale) succo di limone a piacere 2 o 3 pezzi di pezzi di scorza di limone bio olio EVO, sale  IMG_5027Per prima cosa, almeno un paio d’ore prima preparate l’olio al limone prelevando con un pelapatate due pezzi di scorza di limone. Poi tritatele finemente a coltello, mettetele in un barattolino di vetro piccolo e aggiungete circa due dita d’olio EVO. Chiudete il barattolino e lasciate insaporire. Pulite il cavolfiore eliminando le eventuali foglie e tagliatelo a metà e poi in 4 quarti. Eliminate il torsolo centrale più duro e prelevate gli “alberelli” superiori. Tagliateli a pezzi grossi e frullateli con un robot da cucina (attenzione non il classico frullatore che si usa per i frullati di frutta o per la maionese ma il mixer o robot da cucina). Deve risultare una granella simile al couscous. Non frullate troppo altrimenti il cavolfiore perderà i liquidi e il composto si appiccicherà e non sarà più sgranato come deve essere. Mettete il cavolfiore in una grande insalatiera e conditelo con i pomodorini e il sedano a pezzetti, le carote (o la zucca) a julienne, i cipollotti affettati finemente, l’eventuale prezzemolo tritato, sale, succo di limone e l’olio al limone preparato in precedenza con tutte le scorzette

Couscous crudista di cavolfiore - Ingredienti per 4/6 persone:foto ape 6 marzo 2 un cavolfiore bianco medio 250 g pomodorini pachino 2 o 3 carote (oppure zucca cruda grattugiata) 3 cipollotti freschi un cuore di sedano (la parte interna più chiara e tenera) prezzemolo (opzionale) succo di limone a piacere 2 o 3 pezzi di pezzi di scorza di limone bio olio EVO, sale IMG_5027Per prima cosa, almeno un paio d’ore prima preparate l’olio al limone prelevando con un pelapatate due pezzi di scorza di limone. Poi tritatele finemente a coltello, mettetele in un barattolino di vetro piccolo e aggiungete circa due dita d’olio EVO. Chiudete il barattolino e lasciate insaporire. Pulite il cavolfiore eliminando le eventuali foglie e tagliatelo a metà e poi in 4 quarti. Eliminate il torsolo centrale più duro e prelevate gli “alberelli” superiori. Tagliateli a pezzi grossi e frullateli con un robot da cucina (attenzione non il classico frullatore che si usa per i frullati di frutta o per la maionese ma il mixer o robot da cucina). Deve risultare una granella simile al couscous. Non frullate troppo altrimenti il cavolfiore perderà i liquidi e il composto si appiccicherà e non sarà più sgranato come deve essere. Mettete il cavolfiore in una grande insalatiera e conditelo con i pomodorini e il sedano a pezzetti, le carote (o la zucca) a julienne, i cipollotti affettati finemente, l’eventuale prezzemolo tritato, sale, succo di limone e l’olio al limone preparato in precedenza con tutte le scorzette

Banane all’arancia con crema di cachi - Ingredienti per due coppette abbondanti: 2 banane 2 cachi maturi 1 arancia oppure 2 mandaranci un pizzico di zenzero in polvere un pizzico di vaniglia in polvere una spolverata di cannella pistacchi al naturale  Con un pelapatate prelevate dall’arancia due o tre scorzette e tritatele a coltello. Poi spremetene il succo e mettetelo in una ciotola insieme alle banane tagliate a rondelle. Bagnate bene le banane col succo in modo che non anneriscano e si insaporiscano. Pelate i cachi e frullatene la polpa con le scorzette tritate e le spezie. Mettete le rondelle di banana sul fondo delle coppette (lasciandone da parte qualcuna per la decorazione) insieme a qualche cucchiaiata di succo e ricopritele con la crema di cachi. Cospargete di pistacchi tritati e decorate con le banane rimaste. La dolcezza dei cachi e delle banane contrasteranno piacevolmente con l’agro dell’arancia e l’aroma delicato delle spezie
Insalata di melone e cetrioli con salsa di yogurt al prezzemolo - Ingredienti: 250 g cetrioli pesati già puliti 250 g melone pesato già pulito una piccola cipolla fresca 120 g yogurt di soia al naturale un limone una manciata di prezzemolo una manciata di semi di zucca sale alle erbe olio EVO, pepe nero (fac.)  Per prima cosa ponete la cipolla affettata finemente in una ciotolina con due generosi pizzichi di sale, mescolate e coprite d’acqua in modo da attenuare il sapore troppo pungente. Poi preparate la salsina unendo allo yogurt il prezzemolo tritato, la buccia del limone grattugiata e un pizzico di sale. Tagliate i cetrioli e il melone a fettine sottili e conditeli in due ciotole separate con il sale alle erbe (il mio è della Rapunzel, acquistato al Naturasì). Scolate le cipolle e disponete in una pirofila uno strato di cetrioli, uno di melone e uno di cipolle. Condite con succo di limone e un filo d’olio, poi ancora un altro strato di cetrioli, melone e cipolle, e un altro po’ di succo di limone e olio. Cospargete di semi di zucca, un po’ di pepe e servite insieme alla salsina e del buon pane integrale.
Crespelle estive ripiene di bietole al pomodoro - Ingredienti per circa 6 crespelle grandi: 100 g farina di ceci 50 g farina integrale o semintegrale 300 ml acqua fredda 2 piatti di bietole erbette lessate 3 spicchi d’aglio 4 pomodori perini olio EVO una tazzina di concentrato di pomodoro prezzemolo fresco  Preparate la pastella mescolando la farina di ceci con quella integrale e poi versando l’acqua e amalgamando bene con una frusta. Aggiungete un bel pizzico di sale e lasciate riposare almeno mezz’ora. Nel frattempo soffriggete l’aglio tritato in olio EVO, unite i pomodori spellati a pezzetti, lasciate restringere il sughetto e poi unite le bietole ben scolate e tagliuzzate. Fate insaporire e asciugare. Poi preparate le crepes secondo il procedimento che ho descritto qui e farcitele con le bietole al pomodoro. Per il “topping” mescolate il concentrato di pomodoro (a mio parere il Mutti è il migliore) con un paio di cucchiai d’olio EVO saporito e un po’ d’acqua.  Versate sopra e cospargete di prezzemolo tritato. Servite tiepide.
Spaghetti di cetrioli al pesto - Ingredienti per due persone: 3 cetrioli grandi 40/50 g di basilico 50 ml di olio EVO 50 ml acqua 20 g di noci sgusciate 25 g di pinoli 1 spicchio d’aglio un pizzico di sale  Sbucciate i cetrioli con l’apposito pelapatate dentellato (vedi foto qui) e ricavate degli spaghetti passandolo per il lungo. Alla fine rimmarrà solo il torsolo centrale con i semi che potrete utilizzare per altre preparazioni come insalate ecc. Preparate il pesto frullando le foglie di basilico con l’olio, l’acqua, le noci, i pinoli, l’aglio e il sale. Vedete voi se usare il frullatore o il tradizionale mortaio. Personalmenrte preferisco usare il mixer o tritatutto (quello con le due lame per intenderci, che frulla bene anche con pochi liquidi e lascia il composto leggermente granuloso). Salate leggermente gli “spaghetti” e conditeli con il pesto amalgamando bene. Servite subito.
Pomodori ripieni di “veg-formaggio” di anacardi alle erbe - Ingredienti per due persone: 80 g di anacardi al naturale 1 cucchiaio di succo di limone 2 cucchiai d’acqua 4 pomodori maturi piccadilly o pizzutelli un piccolo mazzetto di erba cipollina 4 foglie di basilico sale q.b., foglie di maggiorana o di basilico per decorare  Ammollate gli anacardi in acqua per almeno 8 ore. Tagliate i pomodori a metà per il lungo, con un cucchiaino svuotateli della polpa e dei semi tenendoli da parte e salateli leggermente. Scolate dall’acqua di ammollo gli anacardi, sciacquateli bene sotto l’acqua corrente e frullateli insieme alla polpa dei pomodori, il succo di limone e un pizzico di sale. Alla fine aggiungete un paio di cucchiai d’acqua, quanto basta a rendere la consistenza bella cremosa e liscia come un formaggio spalmabile. Unite le erbe tritate finemente e farcite i pomodori precedentemente svuotati. Servite decorando con foglie di basilico o di maggiorana. Naturalmente potete variare le erbe aromatiche a piacere.
Tris di insalate invernali - Tris di insalate invernali Posted on dicembre 4, 2013 Share: 6 Anche se il freddo ci fa desiderare soprattutto cibi caldi e confortanti, come zuppe, legumi e minestroni, nella nostra dieta una buona percentuale di crudo non deve mai mancare. Queste tre insalate invernali sono semplici ma molto gustose, colorate e ricchissime di vitamine, minerali e antiossidanti. Le dosi sono per due persone se considerate come contorno.    Arance con scalogno e granella di pistacchi  Ingredienti: 2 arance Navel 1 scalogno grande o 2 piccoli una manciata di pistacchi al naturale (non tostati né salati) sale e olio EVO   Sbucciate le arance eliminando il più possibile le parti bianche, dividetele a spicchi e tagliate ogni spicchio in due o tre pezzi. Affettate lo scalogno a rondelle sottili e unitelo alle arance, salate e condite con un po’ d’olio, mescolate e lasciate insaporire almeno mezz’ora. Prima di servire cospargete di pistacchi al naturale tritati grossolanamente.  Cavolfiore ed erbe aromatiche  Ingredienti: 200 g cime di cavolfiore sale alle erbe timo, origano, maggiorana olio EVO succo di limone  Prendete le cime fiorite del cavolfiore (non i gambi) e passatele brevemente al mixer fin quando assumeranno una consistenza granulosa, simile al couscous. Condite col sale alle erbe, le erbe aromatiche fresche o secche, un filo d’olio e poco limone. Decorate con rametti di timo e servite, se volete, in bicchierini di vetro trasparenti. Questa insalata è ancora più buona se accompagnata da un po’ di maionese allo zafferano (vedi ricetta qui)  Barbabietola rossa con sedano e limone  Ingredienti: 1 barbabietola (o rapa) rossa cruda 1 gambo di sedano tenero più alcune foglie per decorare  sale alle erbe succo di limone olio EVO   Lavate e sbucciate la barbabietola e passatela su una grattugia a fori larghi (quella che usate di solito per le carote). Attenzione perché il suo succo color porpora macchia dappertutto! Tagliate il sedano a pezzetti e unitelo alla barbabietola, condite col sale alle erbe, l’olio e un bel po’ di succo di limone. Decorate con foglie di sedano e fettine di limone.

Tris di insalate invernali - Tris di insalate invernali Posted on dicembre 4, 2013 Share: 6 Anche se il freddo ci fa desiderare soprattutto cibi caldi e confortanti, come zuppe, legumi e minestroni, nella nostra dieta una buona percentuale di crudo non deve mai mancare. Queste tre insalate invernali sono semplici ma molto gustose, colorate e ricchissime di vitamine, minerali e antiossidanti. Le dosi sono per due persone se considerate come contorno. Arance con scalogno e granella di pistacchi Ingredienti: 2 arance Navel 1 scalogno grande o 2 piccoli una manciata di pistacchi al naturale (non tostati né salati) sale e olio EVO Sbucciate le arance eliminando il più possibile le parti bianche, dividetele a spicchi e tagliate ogni spicchio in due o tre pezzi. Affettate lo scalogno a rondelle sottili e unitelo alle arance, salate e condite con un po’ d’olio, mescolate e lasciate insaporire almeno mezz’ora. Prima di servire cospargete di pistacchi al naturale tritati grossolanamente. Cavolfiore ed erbe aromatiche Ingredienti: 200 g cime di cavolfiore sale alle erbe timo, origano, maggiorana olio EVO succo di limone Prendete le cime fiorite del cavolfiore (non i gambi) e passatele brevemente al mixer fin quando assumeranno una consistenza granulosa, simile al couscous. Condite col sale alle erbe, le erbe aromatiche fresche o secche, un filo d’olio e poco limone. Decorate con rametti di timo e servite, se volete, in bicchierini di vetro trasparenti. Questa insalata è ancora più buona se accompagnata da un po’ di maionese allo zafferano (vedi ricetta qui) Barbabietola rossa con sedano e limone Ingredienti: 1 barbabietola (o rapa) rossa cruda 1 gambo di sedano tenero più alcune foglie per decorare sale alle erbe succo di limone olio EVO Lavate e sbucciate la barbabietola e passatela su una grattugia a fori larghi (quella che usate di solito per le carote). Attenzione perché il suo succo color porpora macchia dappertutto! Tagliate il sedano a pezzetti e unitelo alla barbabietola, condite col sale alle erbe, l’olio e un bel po’ di succo di limone. Decorate con foglie di sedano e fettine di limone.