Ricette di vari tipi di tortelli

Tortelli di Natale per L'Italia nel Piatto

Tortelli di Natale per L'Italia nel Piatto

un ripieno che varia da famiglia a famiglia, che contiene sempre marmellate di almeno due tipi, e poi frutta secca, mostarda, cioccolato o cacao, e addirittura qualcuno mette pure le castagne
Tortelli di ricotta e zenzero candito

Tortelli di ricotta e zenzero candito

Una cosa diversa è invece aggiungere liquori e distillati nelle creme per il tiramisù o per i vari topping o frosting su torte e cupcakes
TORTELLI DI SAN GIOVANNI per i QUANTI MODI DI FARE E RIFARE  ♦♦  ΤΟΡΤΈΛΛΙ ΤΟΥ ΑΗ-ΓΙΑΝΝΗ, για τους QUANTI MODI DI FARE E RIFARE

TORTELLI DI SAN GIOVANNI per i QUANTI MODI DI FARE E RIFARE ♦♦ ΤΟΡΤΈΛΛΙ ΤΟΥ ΑΗ-ΓΙΑΝΝΗ, για τους QUANTI MODI DI FARE E RIFARE

Τα τορτελίνια ή πιο σωστά τορτέλλι (tortelli, ένα είδος ραβιόλια) του Αη-Γιάννη (tortellidi San Giovanni, στην τοπική διάλεκτο tordèj d’arbètti) είναι μια παλιά παραδοσιακή συνταγή της περιοχής της Πάρμας
Tortelli di patate alla mugellana, un primo corposo

Tortelli di patate alla mugellana, un primo corposo

Esistono numerose varianti, locali o addirittura “familiari” di questa ricetta. I tortellidi patate alla mugellana sono un formato di pasta ripiena tipicodi questa bellissima valle incastonata fra Appennino e colline fiorentine, che ha sviluppato tradizioni culinarie proprie e in parte differenti da quelle del resto della Toscana

Tris di tortelli di zucca

La tradizione ci piace, ma perché fossilizzarsi sulle cose note quando possiamo variare. Meglio forse provarlo con altri tipidi pasta
Tortelloni spinaci e ricotta

Tortelloni spinaci e ricotta

Tale ripieno può essere comunque molto vario a seconda del luogo geografico. I tortelloni sono una pasta all’uovo ripiena tipico dell’Italia settentrionale, in genere simile ai tortelli, ma con ripieno di magro
Zuppa di funghi porcini

Zuppa di funghi porcini

Mi è bastato un giro a uno dei mercati di Firenze per trovarne ottimi e, anzi, avere l'imbarazzo della scelta fra i varirivenditori
Cinghiale in dolce e forte

Cinghiale in dolce e forte

Qualche variante nel procedimento si deve alla mia 'pratica', perché, come ormai avrete capito dai miei post, non riesco mai a seguire pedissequamente una ricetta scritta da altri
Le Paste fresche

Le Paste fresche

L’uso di impastare acqua e farina (di grano o di altri cereali) e stenderla per ottenere una sfoglia divario spessore è antichissima e risale probabilmente agli Egizi, ma certo è ampiamente documentata presso i Romani, anche se non sempre è agevole riconoscere quando si parli di pane, di pizze, o di vere paste
corso di pasticceria salentina e altro

corso di pasticceria salentina e altro

fare una crema leggera cruda – affettare sottili le mele golden con buccia (tagliarle a metà poi a fettine parallele) – posarle le fettine a ventaglio direttamente sulla frolla cruda (non precuocere la frolla) – versare la crema sulle fettine di mela – spolverare di zucchero semolato o di canna – cuocere in forno – quando è cotta spennellare di gelatina – variante