Ricette di passera di mare in padella

RISOTTO al PROFUMO  di MARE

RISOTTO al PROFUMO di MARE

tutti i frutti dimare,coprire e appena aperti tirarli via con la schiumarola ,conservarli in un. INGREDIENTI
Pasta cacio, pepe e fave

Pasta cacio, pepe e fave

Cuocio la pasta, la scolo al dente e la verso sul pecorino, aggiungo le fave mescolando per amalgamare, verso un mestolinodi acqua di cottura e scaldo appena per far rivestire la pasta di sugo, in modo che si rivesta di una morbida crema
Farro e gamberi...la complicità in una ricetta

Farro e gamberi...la complicità in una ricetta

a tutti coloro che passeranodi qui. Unire il farro e un mestolo di brodo e amalgamare prima di trasferire il tutto in una pentola di coccio (o altra pentola che possa andare in forno) insieme al rimanente brodo di pesce
Pasta alla Norma

Pasta alla Norma

il profumo del mare salato,delle spezie, dei fiori, dei pini, della terra secca,  penso ai mille colori, alle coste rocciose, ai fondali sabbiosi, alla siccità e al rigoglio,al marecristallino,all'architettura greco-romana e a quella barocca, all'accoglienza, alla ricchezza delle tradizioni e del folclore, al  cannolo, la cassata, la granita di mandorle, alla contrapposizione sottile tra l'allegria e la malinconia,penso a quanto la mafia l'abbia demoralizzata, al fatto che sia ventre dei più grandigiudici e letterati del novecento, meta diinfinita ispirazione per chiunque sia passato,  passi o passerà di
in una giornata grigia

in una giornata grigia

Una giornata difine estate, con il pensiero al mare appena lasciato, la nostalgia del sole e della sabbia calda

Gnocchi con Crema allo Zafferano

Saporiti, colorati, cremosi e nutrienti, un piatto che non passerà di certo inosservato, e che lascerà i vostri commensali, pienamente soddisfatti
Stasera Marcovaldo

Stasera Marcovaldo

Marcovaldo, in tempi in cui ancora non esistevano i buoni pasto e dove  non sempre anche le ditte più grandi possedevano mense aziendali, si porta al lavoro per la pausa pranzo, che va a consumare sotto gli alberi nel parco, la cosiddetta pietanziera - o baracchino - contenitore più o meno termico dell'epoca che la moglie, al mattino, riempie con le vivande che costituiranno il suo pranzo
Insalata francese con chèvre chaud.

Insalata francese con chèvre chaud.

Dopo dieci giorni in Spagna tra sole e bagni inmare ieri sono atterrata a Torino, con un ritardo di circa sette ore, e la prima cosa che ho dovuto fare è stato infilarmi la giacca per ripararmi dal vento
sapori decisi

sapori decisi

In una larga padella scaldate un filo d'olio, fate un soffritto con il prezzemolo tritato insieme all'aglio, quindi aggiungete i peperoni e lasciateli stufare qualche minuto perchè inizino ad ammorbidirsi, aggiungete lo zenzero a fettine, poi in sequenza, prima i totani e lasciate insaporire un paio diminuti, poi la pescatrice tagliata a pezzettoni, altri due minutidi cottura, poi le mazzancolle ancora due o tre minuti