Ricette di come si cucina la coratella di vitello

Agnello secondo l'Artusi

Agnello secondo l'Artusi

Spezzettatelo e friggetelo comelacoratella del numero precedente. Si può cucinarenella stessa maniera un pezzo divitelladilattenella lombata o nel culaccio
Trippa alla Romana !

Trippa alla Romana !

Dalla carne ovina si prende anche lacoratella, l'insieme delle interiora (fegato, polmoni, cuore). Si tratta, quindi, di tutto quanto è commestibile delle interiora
Mi spremo le meningi per l'MTChallenge

Mi spremo le meningi per l'MTChallenge

Dalle mie parti c'è solo l'imbarazzo della scelta come "sa corda" o "sa trattalia", preparazioni a base didiverse parti dicoratella, possibilmentedivitello

Animelle con pere caramellare e olio al roquefort

Siccome non lo sono, dico che tutte ´ste frattaglie a vedersi fanno abbastanza schifo. , mia madre ha cercato dirifilarmi il fegato in tutti i modi ma lo smascheravo sempre, la trippa mi faceva impressione, anche se sotto sotto ho sempre avuto la sensazione che fosse buonissima e lacoratella assaggiata anni fa mi ha fatto dire
Il menu della Vigilia

Il menu della Vigilia

L’anguilla, anche questa scabbecciada, è spesso offerta come alternativa, ma, va detto, e facile anche trovarlacucinata in modidiversi (il ricettario isolano è ricchissimo al riguardo) e allora si aggiunge al piatto precedente piuttosto che sostituirlo

Aspic di guancia di vitello al porto, scalogni in agrodolce e guacamole di carciofi. e un Contest: Quinto Quarto (R)evolution

Leonardo Romanelli giornalista enogastronomo, sommelier, insegnante, autore e coautore di guide vini e ristoranti comela guida VINI Gambero rosso, autore dinumerosi libri dicucina, conosciuto altresì per aver partecipato a trasmissionitelevisive quali La prova del cuoco e Chef per un giorno, dove è sempre andato in brodo di giuggiole ogni qual volta si presentassero proposte con il quinto quarto
La grande bellezza, la cucina romana

La grande bellezza, la cucina romana

Il consumo di insaccati era enorme ed apprezzata era la carne divolatili, da cortile e da voliera, prodotta nelle ville rustiche o cacciata, insieme a selvaggina più grande, come cinghiali, daini, cervi e caprioli
La cucina greca di Jean-Michel Carasso

La cucina greca di Jean-Michel Carasso

una buona “mussakà” dimelanzane e carne, un “suvlàki” comesi deve, per strada. lavorando il tutto come per fare una maionese, e si continua sino a quando

L’ Agnello secondo l’Artusi

Spezzettatelo e friggetelo comelacoratella del numero precedente. Si può cucinarenella stessa maniera un pezzo divitelladilattenella lombata o nel culaccio