Ricette di amor polenta originale

AMOR POLENTA

AMOR POLENTA

Ci stanno bene, ma cambi la ricetta originale. L’amorpolenta è un dolce buonissimo per la colazione o per la merenda
AMOR POLENTA BERGAMO

AMOR POLENTA BERGAMO

- Una torta buonissima, bella gialla, proprio come la mia amata polenta. - Io ho diminuito le dosi ho fatto i 3/4 di tutti gli ingredienti visto che l'ho cotta nel tipico stampo per l'Amor di Polentaoriginale
AMOR POLENTA

AMOR POLENTA

la ricetta originale prevede il liquore io però l’ho sostituito con la panna perchè il dolce era per i miei nipotini
Cappella di polenta ai funghi

Cappella di polenta ai funghi

la arrosto morto di Amore e Olio. Cappella di polenta ai funghi, una o due fette a testa sono un ottimo antipasto per un pranzo, piatto sfizioso ed originale non di carne
CONIGLIO IN SALMì (ricetta della nonna)

CONIGLIO IN SALMì (ricetta della nonna)

Come dice lei non è complicato da fare ci vogliono pazienza e amore. La sera prima lo metteva a marinare nel vino rosso insieme agli aromi per tutta la notte e il mattino seguente lo faceva cuocere lentamente sulla stufa a legna dove preparava anche una bella polenta
pizzoccheri della valtellina

pizzoccheri della valtellina

I pizzocher sono il piatto tradizionale della media Valtellina e vengono ammanniti ovunque, ma i pizzocher veramente tali, si mangiano a Teglio, e a Teglio, da Berti Gim (Albergo Teglio) che li interpreta con intelligenza ed amore
Torta di riso con asparagi e provola

Torta di riso con asparagi e provola

Mattonella di polenta con rape e fagioliCiambellone con farina di riso (senza glutine)Pizze fritte abruzzesi (frittelle da farcire)Il Pane Frattau - ricetta piatto sardoToast di gamberi cinesi - ricetta Risotto vegetariano - ricetta genuinaVota questa ricetta
Zippuli cu farina 'e ciciari

Zippuli cu farina 'e ciciari

Convivialità, ospitalità, dono, amore, non sono forse questi i sentimenti alla base del Natale. Polenta al cavolo nero -
Quella Novara che non ti aspetti

Quella Novara che non ti aspetti

qui parte della lavorazione è ancora eseguita a mano con pazienza e amore. composta solo di farina, zucchero e uova che dal 1852 il biscottificio Camporelli produce, secondo la ricetta originale, nel piccolo laboratorio proprio nel nucleo storico della città a due passi dalla Basilica, per trovarlo basta seguire il profumo, qui si sfornano 100000 biscottini al giorno, praticamente uno per ogni abitante della città. Ristorante Convivium, sempre in città, in una bella costruzione in stile liberty degli anni '30, Gianpiero definisce la sua cucina "trasversale", da assaggiare qui i piatti tipici del territorio reinterpretati in chiave moderna, il riso è proposto in diverse varietà prodotte in zona, come la polenta di riso Carnaroli con la casola leggera o il baccalà con riso rosso e giardiniera fatta in casa